Repubblica.it - Stipendi, il Sud continua ad arrancare: non c'è una provincia che paghi quanto la media nazionale

  • 21/12/2019
  • 09:00
Tags:
  • Press Releases
La classifica territoriale delle buste paga dell'Osservatorio Jobpricing: Milano ancora in testa con una ral di quasi 34 mila euro, il gap con Nuoro (la peggiore) è del 44 per cento. La mappa degli stipendi in Italia

MILANO - I soldi continuano a non fare la felicità, ma ci sono molte continuità tra la classifica sulla migliore qualità della vita da poco pubblicata e l'ultimo report dell'Osservatrio JobPricing sulle remunerazioni, che indaga in particolare le differenze territoriali.

Gli specialisti degli stipendi confermano sui due gradini più alti del podio la Lombardia e il Trentino-Alto Adige con una retribuzione annua lorda rispettivamente di 31.472 e 31.136 euro. Movimento per la medaglia di bronzo, con il Lazio che conquista il terzo posto grazie a una progressione di due posizioni ai danni dell'Emilia-Romagna, he scivola al quarto posto, subito sopra la Liguria e il Piemonte.

In fondo alla classifica si scambiano di posto Basilicata e Calabria: la Calabria (25.083) si avvicenda in classifica con la Basilicata (24.495), unica regione che sfonda il pavimento dei 25.000 euro lordi annui medi. Anche in questo caso, ci sono assonanze con quanto recentemente letto sui migliori posti in cui vivere.

Leggi l'articolo completo